Bando Brevetti + 2

Invitalia ha recentemente introdotto una nuova misura di incentivo per valorizzare i brevetti più attuali ed i progetti più qualificati che derivano dai risultati della ricerca pubblica e privata denominata Brevetti +2.

Possono presentare domanda le imprese, anche neo costituite, con sede legale ed operativa in italia e che rispettano almeno uno dei seguenti requisiti:

  • sono titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente al 01° gennaio 2013;
  • hanno depositato una domanda di brevetto successivamente al 01° gennaio 2013;
  • sono in possesso di una opzione o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto, rilasciato successivamente al 01° gennaio 2013.

Il contributo, a fondo perduto, è pari all’80% delle spese preventivate sino ad un massimo di € 140.000,00.

Tale percentuale è elevata sino al 100% nel caso di spin off universitari/accademici.

Le spese, da sostenere entro 12 mesi dalla comunicazione di ammissione, possono riguardare:

  • industrializzazione e ingegnerizzazione (ad esempio: studio di fattibilità, progettazione produttiva, studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo);
  • organizzazione e sviluppo (ad esempio: quali servizi di IT Governance; studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali; definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi);
  • trasferimento tecnologico ( ad esempio: proof of concept, due diligence, accordi di segretezza e di concessione in licenza del brevetto, costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università).

Le domande possono essere presentate dal 06 ottobre 2015 e sino ad esaurimento delle risorse.

Per maggiori informazioni contattaci al n. 030/301952 oppure compila il form.