ISI 2013: contributo a fondo perduto per la sicurezza sul lavoro

Il presente bando, pubblicato dall’Inail, si pone come obiettivo quello di migliorare i livelli di salute e sicurezza dei lavoratori.

SOGGETTI BENEFICIARI
Possono aderire tutte le imprese (anche individuali) iscritte alla Camera di Commercio di qualsiasi Regione. Le caratteristiche principali del soggetto beneficiario sono le seguenti:

  • avere attiva nella Regione in cui si presenta la domanda l’unità produttiva ove si realizza l’intervento;
  • essere in regola con gli obblighi contributivi (DURC);
  • non essere in stato di liquidazione;
  • non essere sottoposto a procedure concorsuali;
  • non aver ottenuto il provvedimento di ammissione ai sensi degli Avvisi precedenti (Inail 2010, 2011 o 2012).

IMPORTO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO
Il contributo, a fondo perduto, concesso ai fini del Bando Inail 2013 ammonta al 65% dell’investimento ammesso e comunque non superiore a € 130.000,00. Mentre il minimo del contributo concedibile è € 5.000,00.

TIPOLOGIE PROGETTI AMMESSI
Il progetto da presentare ai fini del presente bando deve riguardare una delle seguenti categorie:

  1. investimento;
  2. adozione modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  3. sostituzione o adeguamento di attrezzature messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996.

Progetti di investimento possono essere (a titolo esemplificativo):

  • acquisto macchinari ed attrezzature nuove o usate (escavatori, pale gommate, gru, mezzi cingolati, presse, frese, torni, linee produttive, forni, cappe d’aspirazione, muletti, carroponti, ponteggi, piattaforme o mezzi di sollevamentto ecc..)
  • sostituzione impianto elettrico;
  • opere di smaltimento amianto con rifacimento del manto di copertura con tegole, ondulati, lastre o pannelli monolitici in lamiera, coibentati e non;
  • acquisto mezzi d’opera che possono andare su strada (trattori, pale meccaniche ecc..) solo se l’intervento comporta un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Nella seconda tipologia, adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, sono ammessi progetti che riguardano:

  • l’adozione di un SGSL certificato OHSAS 18001;
  • l’adozione di un SGSL di settore previsto da accordi Inail – Parti Sociali;
  • l’adozione di un modello organizzativo e gestionale conforme all’art. 30 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.;
  • l’adozione di un sistema di responsabilità certificato SA 8000.

Nella terza ed ultima categoria, rientrano tutti quei progetti che riguardano:

  • la sostituzione di macchinari ed attrezzature messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 con macchinari più performanti ed efficienti;
  • l’adeguamento dei macchinari ed attrezzature messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 con le nuove direttive dell’Unione Europea.

SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO
Sono ammesse tutte le spese riguardanti una delle tre categorie di progetti ammessi, ad esclusione di:

  • dispositivi di protezione individuale;
  • hardware e software;
  • mobili ed arredi;
  • adempimenti per la valutazione dei rischi aziendali ai sensi del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.;
  • manutenzione ordinaria;
  • costi del personale interno;
  • acquisto tramite la forma della locazione finanziaria (leasing).

PRESENTAZIONE RICHIESTA DI CONTRIBUTO
Diverse sono le fasi da seguire per la presentazione della richiesta di contributo ai fini del bando Inail 2013:

  • compilazione domanda online sul sito dell’Inail nella sezione ISI (sono ammessi esclusivamente i progetti che a seguito della valutazione dei diversi parametri raggiungono almeno 120 punti). Tale fase deve essere completata entro e non oltre l’8 aprile 2014.
  • download del codice identificativo: se il progetto inserito raggiunge la soglia minima dei 120 punti, questo viene automaticamente salvato dalla procedura online, che dopo il 10 aprile 2014 rilascia un codice che identifica il progetto dell’azienda.
  • invio domanda online: la procedura e le date di invio delle domande per ciascuna Regione verranno comunicate dall’Inail successivamente al 30 aprile 2014.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN CASO DI AMMISSIONE ONLINE

In caso di ammissione del progetto alla fase di inoltro delle domande sarà necessario produrre una serie di documentazione all’Inail, a seconda della tipologia di investimento presentato.

Progetti di investimento: modulo A, documento d’identità del legale rappresentante, Documento di Valutazione dei Rischi, Perizia giurata (secondo il modulo B1) completa di preventivo di spesa, documento d’identità del sottoscrittore, visura catastale ed ogni altra documentazione utile alla comprensione del progetto, Modulo E ( se presenti Parti sociali), Modulo F (nel caso di adozione di buone prassi).

Progetti – adozione modelli: modulo A, documento d’identità del legale rappresentante, Documento di Valutazione dei Rischi, preventivo di spesa relativo all’attività di consulenza, preventivo di spesa relativo all’attività di certificazione o asseverazione o rendicontazione sociale, Modulo C, Modulo E (se presenti parti sociali), Modulo F (se adozione buone prassi).

Progetti sostituzione o adeguamento attrezzature messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996: Modulo A, documento d’identità del legale rappresentante, perizia giurata (secondo il modulo B3), Modulo C, Modulo E (se presenti parti sociali), Modulo F (se adozione buone prassi).